Agro falisco e capenate

Sale 31 - 36

 

Questa sezione è dedicata a due distinte popolazioni che, pur essendo di origine diversa -latina i Falisci, sabina i Capenati-, come mostrano i documenti linguistici, sono legate dalla comune gravitazione sulla sponda destra del Tevere e da alcune affinità nella cultura materiale. Le collezioni falisco-capenati si sono costituite fra gli ultimi decenni dell'Ottocento ed i primi del Novecento. Particolare rilievo hanno le antichità falische, la cui acquisizione è intimamente connessa con la formazione del primo nucleo del Museo, aperto al pubblico nel 1890 proprio con la presentazione dei corredi funerari di Falerii, il centro principale del territorio falisco, che gli scavi andavano allora riportando alla luce.