Cornu Castellani

Collezione Castellani: i bronzi
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
strumento musicale
Luogo di collocazione
sala 23
Collezione
Castellani
Inventario
51216
Materia e tecnica
bronzo fuso e laminato
Datazione
IV secolo a.C.
Provenienza
Tarquinia
Copyright immagine
SBAEM

Descrizione breve

Padiglione di lamina di bronzo sbalzata, bocchino e i due pezzi di raccordo in bronzo a fusione cava. L'asta trasversale era indispensabile per dare stabilità allo strumento e per sorreggerlo, ed era raccordata ad esso per mezzo di due elementi cavi, ottenuti a fusione.

Unico esempio di Cornu conservato come originale, seppure con molti interventi moderni. Insieme al lituus, la tromba etrusca, era impiegato nella musica che accompagnava molte delle occasioni pubbliche e private della vita degli Etruschi. Di questi due strumenti, la cui invenzione  era attribuita allo stesso popolo etrusco, si hanno raffigurazioni in numerose tombe dipinte di età ellenistica tardo classi ca ed ellenistica, dove appaiono impiegati nei cortei svolti in occasione dei funerali di magistrati etruschi.

La provenienza da Tarquinia, indicata nell'inventario Castellani, trova conferma nella presenza di altri elementi di raccordo cilindrici nel Museo Archeologico di Tarquinia.

Vai alla ricerca