AMBRA. DALLE RIVE DEL BALTICO ALL’ETRURIA

logo mostra AMBRA. DALLE RIVE DEL BALTICO ALL’ETRURIA
Genere
archeologia e gioielli moderni
Data inizio mostra:
15/12/2012
Data fine mostra:
04/04/2013
Luogo
Roma
Sede
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Curatori

Collana e fibule in oro, ambra e bronzo da Bisenzio, VIII secolo a.C.

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e Ambasciate in Italia delle Repubbliche Baltiche della Lituania, Lettonia ed Estonia

Progetto scientifico

L'esposizione "Ambra. Dalle rive del Baltico all'Etruria" si inserisce nell'ambito delle giornate "Luce dalle Terre dell'Ambra", organizzate dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria meridionale e dalle Ambasciate in Italia delle tre Repubbliche di Estonia, Lettonia e Lituania, dedicate alle culture dei tre paesi baltici, luoghi di provenienza dell'ambra.

La mostra rappresenta una importante occasione per porre in risalto l'antico legame che unisce i popoli baltici all'Italia e per approfondire le problematiche connesse all'ambra nel territorio etrusco: le vie di diffusione dell'ambra grezza, i centri di produzione locale, il tipo di committenza, gli oggetti di prestigio in ambra prodotti per accompagnare il defunto nell'Aldilà o quale offerta alla divinità nei santuari.

La mostra è articolata in tre sezioni: la prima dedicata ai gioielli moderni in ambra prodotti nelle Repubbliche baltiche e all'uso tecnologico dell'ambra, la seconda agli ornamenti, agli amuleti e ai simboli del potere in Etruria, la terza alle ambre antiche e ottocentesche della bottega orafa romana dei Castellani.

L'ambra era considerata dagli antichi "pietra" preziosa e magica, con la sua luce calda simile a quella del sole; pietra da cui ricavare preziosi gioielli e amuleti in grado di assicurare fortuna e da utilizzare per guarire numerose malattie.

Per la prima volta saranno presentati al pubblico raffinati gioielli in ambra realizzati in Etruria, tra cui alcune preziose collane da Vulci, Veio e Capena.

Nella mostra, a confermare l'eccezionalità dell'esposizione figureranno, quale importante elemento di raffronto, gioielli contemporanei prodotti nell'ambiente culturale baltico e straordinari testimoni della continuità nella tradizione millenaria di intagliare questa "pietra" preziosa per ricavarne veri e propri capolavori d'arte.

La mostra si concluderà il 10 marzo 2013 e sarà accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo che illustrerà i materiali esposti e analizzerà le forme di produzione, diffusione e circolazione dell'ambra nel bacino del Mediterraneo e nell'Europa Settentrionale.

Indirizzo

piazzale di Villa Giulia 9
00196 Roma

Orario

dal martedì alla domenica 8.30-19.30

Contatti

Indirizzo

piazzale di Villa Giulia 9
00196 Roma

Telefono

Tel. 06.3226571

Fax 06.3202010

Email
sba-em.comunicazione@beniculturali.it

Documenti da scaricare