MUSEI DI STORIE E DI PERSONE

24/06/2017

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Roma

Musei di Storie e di Persone

Visto il grande interesse riscosso, fino al 6 agosto il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ospiterà un inconsueto percorso fatto di libri "Stregati" e ispirato al "decalogo di un museo che racconti storie quotidiane" di Orhan Pamuk

Musei di Storie e Persone premio Strega 2017

Clicca sull'immagine per accedere al video di presentazione del percorso

Nel luglio del 2016 il premio nobel Orhan Pamuk apriva la 24° Conferenza dell'International Council of Museum (ICOM) con un discorso che si configurava come un monito e un obiettivo per il futuro dei musei e i musei del futuro:

 

"[...] il futuro dei musei è all'interno della nostra casa. La situazione è assai semplice: siamo stati abituati ad avere l'epica ma quello che ci serve sono i romanzi. Nei musei siamo stati abituati alla rappresentazione, ma quello che ci serve è l'espressione. Siamo stati abituati ad avere i monumenti, ma quello che ci serve sono le case. Nei musei avevamo la Storia, ma quello che ci serve sono le storie. Nei musei avevamo le nazioni, ma quello che ci serve sono le persone. Avevamo gruppi e fazioni nei musei, ma quello che ci serve sono gli individui. [...]".
Nelle parole dello scrittore turco - artefice attraverso il romanzo "Il Museo dell'innocenza" di un'esperienza esemplare di fusione tra finzione letteraria e realtà museografica - il museo supera infatti la sua dimensione ideologica e artificiosa per farsi "casa" e aprirsi a storie e racconti di esperienze quotidiane.

Continua a leggere la presentazione nel pdf allegato.

Documenti da scaricare