Nella Settimana della Cultura aumento dei visitatori nei siti della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale

23/04/2012

Nella Settimana della Cultura, da poco conclusa, sono notevolmente aumentati i visitatori dei musei e delle aree archeologiche della Soprintendenza per i Beni archeologici dell'Etruria Meridionale.

Capofila il  Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia che già nella prima giornata della Settimana con i suoi 792 visitatori ha di gran lunga superato i 437 della prima giornata  dell'anno precedente.

L'intera settimana ha totalizzato 7550  rispetto ai 6171 del 2011.

Il Museo di Villa Giulia, dall'inizio di quest'anno, ha notevolmente ampliato l'offerta al pubblico con l'apertura della vicina Villa Poniatowski, dove nelle sale affrescate del piano nobile sono esposte le antichità dei centri del Latium Vetus e dell'Umbria. Quattro nuove sale, dedicate a Veio, sono state invece riallestite nel Museo di Villa Giulia.

Seguono, nel graduale aumento di pubblico, il Museo archeologico di Tarquinia con 5165 visitatori rispetto ai 4448 dell'anno scorso insieme alla necropoli di Tarquinia con 5096 visitatori a fronte dei 4763 del 2011; e ancora la necropoli della Banditaccia di Cerveteri con 4997 presenze rispetto alle  4358 dello scorso anno.

Un buon successo legato anche al ricco calendario delle iniziative proposto in quasi tutti i musei e le aree archeologiche della Soprintendenza.