WORKSHOP INTERNAZIONALE "Il tessuto della vita: le risorse, l’economia e la produzione tessile nell’Italia antica"

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia - Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria meridionale, British School at Rome

26 febbraio, 2015 - workshop

loc 26feb2015


Organisers: Margarita Gleba (University of Cambridge) and Romina Laurito (University of Copenhagen / SBAEM)

La ricerca sulla produzione tessile nell’archeologia italiana, rispetto al Centro e al Nord Europa, è stata piuttosto sottovalutata fino a poco tempo fa. Spesso i resti di tessuto erano scarsamente considerati anche a causa del loro stato di conservazione. Eppure si tratta di reperti più comuni di quanto si pensi, dal momento che sopravvivono sia nel loro stato organico originale, sia in tracce carbonizzate o mineralizzate e sia sotto forma di impronte.

Elementi come gli strumenti tessili, i resti paleobotanici ed archeozoologici o le fonti iconografiche e letterarie, permettono di ottenere informazioni preziose su molteplici aspetti della produzione tessile nell’Italia antica. L’applicazione dei più moderni metodi scientifici, come le analisi sul DNA e le tracce isotopiche, ha permesso di acquisire maggiori conoscenze sui tessuti antichi ad una scala finora senza precedenti. Il workshop interdisciplinare prevede la presenza di specialisti di differenti settori di ricerca per un confronto sui metodi e sulle tecnologie applicate agli studi dei tessuti e delle fibre nell’Italia antica. L'obiettivo di questa giornata di studi è quello di dimostrare come, partendo dai tessuti antichi, l’utilizzo di tali metodologie in questo settore consenta di ampliare la ricerca fino all'economia, alla tecnologia e all'agricoltura nell'Italia antica.



Giovedì 26 Febbraio 2015
British School at Rome – ore 9-15


Introduzione
9:00-9:10 Christopher Smith (Direttore, BSR) – Welcome
9:10-9:30 Margarita Gleba (University of Cambridge) – Archaeological textiles in Italy: chaîne opératoire, raw materials and analyses
9:30-9:50 Susanna Harris (University College London) – Textile iconography of proto-historic Italy: methods and research potential

Sessione 2: Materie prime
9:50-10:10 Mauro Rottoli (Musei Civici di Como) - Lino, canapa e lana; nuovi dati sull'età del Ferro dai pollini ai macroresti ed ai tessuti in Italia centrale e settentrionale
10:10-10:30 Angela Trentacoste (University of Sheffield) – Separating the sheep from the goats: archaeozoological evidence for wool production in pre-Roman central and northern Italy c. 2000-200 BC
10:30-10:40 Discussione

10:40-11:00 Coffee break

Sessione 2: Tessuti, testi ed iconografia
11:00-11:20 Marta Bazzanella (Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina) – Le produzioni tessili preistoriche in Italia settentrionale: il caso dei siti palafitticoli di Molina di Ledro e Fiavé in Trentino
11:20-11:40 Annemarie Stauffer (Cologne Institute of Conservation Sciences) – Holes, stiches and pleats - A closer look at men’s garments from Verucchio 700 BC
11:40-12:00 Peder Flemestad and Birgit Olsen (University of Copenhagen) - Sabellic Textile Terminology
12.00-12.20 Berit Hildebrandt (University of Copenhagen) – Fabricating marble dress: How to interpret clothing on statues?
12:20-12:40 Discussione

12:40-15:00 Pausa pranzo


Museo Archeologico Nazionale Etrusco di Villa Giulia – ore 15-19.30

Introduzione
15:00-15:10 Alfonsina Russo (Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale) – Saluti istituzionali
15:10-15:30 Romina Laurito (University of Copenhagen / SBAEM) – Filare e tessere tra gli Etruschi. Uno primo sguardo funzionale al loro strumentario

Sessione 3 – Produzione tessile
15:30-15:50 Hedvig Landenius Enegren (University of Copenhagen) – Archaic Sicily – loom weights and identity
15:50-16:10 Francesco Meo (Università del Salento) – Produzione tessile nell’Italia meridionale preromana: primi dati, nuove prospettive
16:10-16:30 Maria Stella Busana, Anna Rosa Tricomi e Cecilia Rossi (Università di Padova) - Archeologia dei tessuti nella Venetia Romana
16:30-16:40 Discussione

16:40-17:00 Coffee break

Sessione 4 – Archeologia sperimentale e sperimentare archeologia
17:00-17:20 Cristina Lemorini (Università di Roma La Sapienza) e Assunta Perilli – La tela invisibile: evidenze archeologiche e sperimentazione
17:20-17:40 Ettore Pizzuti – La tessitura a tavolette e gli strumenti da tessitura della T.102/72 Lippi di Verucchio
17:40-18.00 Jacopo Tabolli (Museo Archeologico-Virtuale di Narce, Mazzano Romano) – Dai taccuini del 1890 al Museo MAVNA: l’identità di Narce attraverso le attività di filature e tessitura a La Petrina
18:00-18:10 Discussione

18:10-18:30 Larissa Bonfante (University of New York) – Tiriamo le fila: considerazioni
conclusive

18:30-19:30 Wine reception

Documenti da scaricare