Archeologia professionale: istruzioni per l'uso

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

29 novembre, 2017 - conferenza

"Archeologia professionale: istruzioni per l'uso" fa tappa a Roma, nella regione con il più alto
numero di archeologi. L'evento è organizzato dalla Confederazione Italiana Archeologi
(www.archeologi-italiani.it), la prima delle associazioni di categoria, e avrà luogo nella prestigiosa
cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia mercoledì 29 novembre dalle ore 15.30 alle
19.00.
L'incontro, settima tappa di un percorso che toccherà l'intero territorio nazionale, vuole essere un
momento di riflessione sulla situazione attuale e sulle prospettive future della professione
dell'archeologo, il cui ruolo, troppo spesso poco percettibile, è invece determinante a tutti i livelli
nella produzione di cultura e identità e ha importanti ricadute anche in altri settori, non da ultimo
quello turistico. Il convegno entra nello specifico di questioni quali le condizioni contrattuali degli
archeologi, indagate illustrando nel dettaglio i dati del progetto "ARCHEOCONTRATTI" ideato e
condotto dalla CIA, soffermandosi su un'analisi tecnica legale e fiscale dei risultati ottenuti, ma
allargando lo sguardo anche alla situazione lavorativa nazionale, con una tavola rotonda di
discussione e approfondimento. L'intento che CIA si prefigge è di concludere la giornata
elaborando un quadro della situazione lavorativa relativa alla professione degli archeologi nel Lazio
in un clima di coesione, confronto e collaborazione.
"Lo scopo del convegno - spiega la vicepresidente della CIA Angela Abbadessa - è di mettere
intorno a un tavolo professionisti, società, associazioni di categoria, Soprintendenze, Università e
Musei. Tutte le diverse anime della professione dell'archeologo, con l'intento di creare un dialogo e
cercare punti di contatto e di confronto".
"Il Lazio - dichiara Daniele Putortì, presidente della sede regionale Lazio della CIA - è la regione
nella quale si concentra il più alto numero di archeologi attualmente operanti: poco meno del 40%
dei liberi professionisti, sulla base dei dati raccolti dalla CIA con Archeocontratti nel 2016 e col
progetto DISCO del 2014. Per questo l'incontro di Villa Giulia è
particolarmente significativo e deve fungere da volano di un dialogo continuo tra le professionalità
che ruotano intorno al mondo dei Beni Culturali".
I relatori saranno:
Cristina Carpinelli
(CIA - Archeocontratti)

Luca Fiasconaro
(CIA - Consulente Legale)

Anna Gallone
(Archeologa Libera Professionista)

Maria Donatella Gentili
(Università Degli Studi di Roma Tor Vergata)

Patrizia Gioia
(Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali )

Camillo Graziosi
(CIA - Consulente Fiscale)

Francesco Laddaga
(Società Poleis)

Simona Corretta
(Soprintendenza Speciale ABAP Roma)

Valentino Nizzo
(Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia)

Lorenzo Petrassi
(Società Land)
 
Federica Rinaldi
(Parco Archeologico Colosseo)
 
Massimiliano Valenti
(Museo Civico Archeologico di Artena, Polo museale di Monte Porzio Catone)
 
Alessandro Vanzetti
(Sapienza Università di Roma)

Documenti da scaricare