Gli etruschi senza mistero. La scoperta degli Etruschi: il mistero delle origini

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

30 novembre , 2017 - conferenza

Ciclo di conferenze

"Gli Etruschi senza mistero"

Storia, fortuna, miti e presunti "misteri" di un popolo che ha "fatto" l'Italia in un ciclo di conferenze comprese nel biglietto del museo

 

"La scoperta degli Etruschi: il mistero delle origini"

Giovedì 30 Novembre 2017, alle ore 17.00

 

locandina etruschi senza mistero 30 novembre

 

Dopo le prime due tappe introduttive, riprende a pieno ritmo giovedì prossimo alle ore 17.00 l'attesissimo ciclo di conferenze "Gli Etruschi senza Mistero", con la conferenza "La scoperta degli Etruschi: il mistero delle origini" dedicata a una delle questioni più dibattute e affascinanti della storia degli Etruschi, a cura di Valentino Nizzo, etruscologo e direttore del Museo di Villa Giulia.

Più di altre popolazioni dell'Italia preromana, i Rasenna/Tirreni/Etruschi/Tusci - nomi diversi per un solo popolo - sono stati fin dall'antichità avvolti da un alone misterioso che, in modi spesso assai diversi, si è cercato di svelare, limitandosi talvolta ad aggiungere all'arcano fantasia e immaginazione. Il tema delle loro "origini" è senza dubbio uno di quelli più complessi e da maggior tempo dibattuti. Nonostante l'archeologia e la ricerca storica abbiano dato ormai diverse risposte e argomenti solidi per la risoluzione di tale questione, molti miti restano ancora da sfatare per contestualizzare le voci discordi della tradizione e fornire al pubblico una chiave interpretativa priva di pericolose distorsioni ideologiche.

Una conferenza, dunque, nel corso della quale si cercherà di guardare al passato senza mai tralasciare i suoi riflessi e potenziali ammaestramenti sul presente.

 

 

Il ciclo di conferenze: Gli Etruschi senza Mistero

Villa Giulia ottobre 2017-maggio 2018

 

«È in verità impressionante il constatare che, per due volte nel VII secolo a.C. e nel XV d.C., pressoché la stessa regione dell'Italia centrale, l'Etruria antica e la Toscana moderna, sia stata il focolaio determinante della civiltà Italiana».

 

Con queste parole Jacques Heurgon, uno dei massimi etruscologi del XX secolo, rifletteva con stupore quasi entusiastico sulla mirabile coincidenza tra la grandezza delle genti toscane nel periodo cosiddetto Orientalizzante, prima, e in quello Rinascimentale, poi. Perché allora non coinvolgere un pubblico il più ampio possibile in una riflessione sul mondo etrusco, nella cornice di una delle Ville più importanti e suggestive del Rinascimento italiano, scelta come dimora per la raccolta più rappresentativa al mondo di materiali relativi al popolo etrusco? Così è nata l'idea di promuovere e ospitare presso la Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia un ciclo di "lezioni" volte ad approfondire, anche alla luce delle più recenti scoperte archeologiche, gli aspetti di maggior interesse della storia e della cultura degli Etruschi, cercando di sfatare qualche "mito" e di svelare qualche presunto "mistero", senza nulla togliere al fascino che avvolge da secoli una delle civiltà più importanti dell'Italia preromana.

 

Il ciclo di conferenze è curato da Valentino Nizzo, Direttore del Museo.

Le conferenze, della durata di circa un'ora/un'ora e mezza, avranno luogo uno o due giovedì al mese da ottobre a maggio.

La partecipazione è inclusa nel costo del biglietto, con le riduzioni e le gratuità previste per legge.

L'ingresso è gratuito per i titolari dell'abbonamento.

Su richiesta verranno rilasciati attestati di partecipazione per gli usi consentiti per legge.

Non è necessaria la prenotazione. L'accesso sarà possibile fino a esaurimento dei posti disponibili.

 

Documenti da scaricare