Storie di Persone e di Musei “Il Museo Civico di Bracciano tra presente e futuro”

Roma, Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

22 febbraio , 2018 - Storie di Persone e di Musei, conferenza

 locandina conferenza museo bracciano 22 febbraio 2018

Storie di Persone e di Musei
"Il Museo Civico di Bracciano
tra presente e futuro"

Conferenza
Sala della Fortuna
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Giovedì 22 febbraio 2018, ore 17.30

 

Il ciclo Storie di Persone e di Musei presenta il Museo Civico di Bracciano (RM), raccontato dalla Direttrice Cecilia Sodano e dall'Assessore alle Politiche Culturali Claudia Marini.
Il Museo Civico di Bracciano, allestito al piano terra di quello che anticamente era il Convento agostiniano di Santa Maria Novella, testimonia attraverso le sue collezioni le vicende storiche e culturali della città di Bracciano e del territorio circostante e il suo legame con esso.

chiostro museo bracciano 

Espone opere che vanno dall'epoca etrusca al XX secolo ed è articolato in due sezioni, una a carattere archeologico e l'altra a carattere storico-artistico, secondo un percorso espositivo che si snoda in cinque sale.

 pianta 3d

 

Il Museo opera per la conservazione, la conoscenza e la valorizzazione delle proprie collezioni e del patrimonio di beni culturali locali; tale patrimonio rappresenta le radici visibili della comunità e per questo il Museo lo riconosce idealmente come una sua parte.

Il Museo vuole contribuire allo sviluppo culturale della propria comunità di riferimento e riconosce nell'attività educativa, intesa come attività formativa rivolta alla conoscenza ed al rispetto del patrimonio culturale, una delle sue finalità fondanti, da rivolgere in particolare alla comunità locale ed alle giovani generazioni,

per contribuire al formarsi della coscienza storica e della consapevolezza della propria identità culturale. Esso dialoga con la città attraverso iniziative ed attività che coinvolgono e valorizzano le professionalità e i "saperi" culturali del luogo, favorendo l'aggregazione culturale ed il senso di appartenenza alla comunità. Le collezioni del Museo civico sono parte di proprietà comunale, parte di proprietà statale  (Fondo Edifici Culto del Ministero dell'Interno, Soprintendenza archeologia,

belle arti e paesaggio per l'area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale - MIBACT) e parte di proprietà privata.

 

 Il ciclo Storie di Persone e di Musei

La conferenza rientra nel ciclo di incontri "Storie di Persone e di Musei", finalizzato al perseguimento dello spirito della Convenzione di Faro (2005) sul valore dell'eredità culturale per la società e, al contempo, ispirato al "decalogo per un Museo che racconti Storie quotidiane" di Orhan Pamuk, per dare spazio e voce alle molteplici realtà culturali locali che popolano il territorio di cui il Museo di Villa Giulia è stato ed è tuttora interprete.  Lo scopo è quello di mettere  a  disposizione  degli  amministratori  locali  e  dei  curatori  di raccolte civiche di interesse archeologico presenti nelle regioni del Lazio, dell'Umbria e della Toscana un luogo in cui poter raccontare la loro esperienza di valorizzazione non tanto dalla prospettiva delle "cose" quanto piuttosto, da quella delle "persone", intese sia come operatori museali che come fruitori culturali, in modo tale da far convergere l'attenzione anche sulla dimensione immateriale della nostra eredità culturale e sulle persone che, a vario titolo, "desiderano" identificarsi in tali valori.

L'iniziativa rientra nella programmazione dell'Anno europeo del patrimonio culturale (2018) e ha ottenuto il patrocinio dell'International Council of Museum (ICOM) sezione italiana.

La partecipazione all'iniziativa così come l'ingresso al Museo per i partecipanti alle conferenze saranno eccezionalmente gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il prossimo appuntamento del ciclo avrà luogo venerdì 23 febbraio e sarà dedicato al Museo Civico Lanuvino di Lanuvio (RM).

 

Documenti da scaricare