L'etrusco di sera. Aperture straordinarie a Villa Poniatowski

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Villa Poniatowski

26 maggio, 2018 - apertura prolungata visite guidate

26 maggio 2018

L'Etrusco di Sera. Aperture serali straordinarie a Villa Giulia

Da sabato 26 maggio parte la stagione delle aperture serali straordinarie al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia con ingresso ridotto e tanti eventi gratuiti per ogni tipo di pubblico

 

L'iniziativa si inaugura nell'ambito della manifestazione culturale Romarché, a Villa Giulia per una quattro giorni che terminerà domenica, e in cui si inserisce la prima apertura serale che prevede l'ingresso al costo eccezionale di 4 euro (ridotto 2 euro, gratuito per gli aventi diritto e gli abbonati).

Numerose le iniziative che, a partire dalle 20.00 del 26 maggio, accompagneranno il pubblico all'inedita scoperta del Museo Etrusco, della Villa rinascimentale di Papa Giulio III che lo ospita e della vicina Villa Poniatowski, nella quale sono esposte le antichità dell'Umbria e del Latium Vetus. Quest'ultima, villa cinquecentesca modificata nell'Ottocento dall'architetto Giuseppe Valadier, sarà visitabile alle 20.30 e alle 21.30 in visite guidate curate da Marcello Forgia.

 

Alle 20.15, alle 20.45 o alle 21.15 i visitatori potranno andare alla scoperta della cosiddetta "neviera" di papa Giulio III, una parte nascosta di Villa Giulia, di norma non aperta al pubblico, guidati da Luca Mazzocco. L'ambiente, che fa parte di una serie di grotte scavate nella collina di tufo, che sovrasta ancora oggi il complesso papale, è stato realizzato dal Vignola con decorazione a stucchi e grottesche, che riprendono motivi decorativi dell'arte romana.

 

Alle 20.15 Francesca Licordari terrà una visita guidata tematica all'interno del Museo Etrusco dal titolo evocativo Connessioni celesti. L'arte della divinazione presso gli Etruschi. Nella cultura etrusca la divinazione occupava un ruolo fondamentale e si praticava attraverso l'aruspicina, ossia l'interpretazione della volontà divina mediante lo studio delle viscere degli animali, e l'interpretazione dei fulmini.

 

A seguire, a partire dalle 21.00, Romina Laurito e le danzatrici del Gruppo Storico Romano accompagneranno, tra "danze e parole", i visitatori nel museo in un percorso tutto al femminile alla scoperta della condizione della donna etrusca nell'antichità, con la conferenza itinerante "Voglio vederti danzare. Donne, madri, mogli, figlie in Etruria"

La donna nella società etrusca, diversamente dalla donna greca e in parte anche dalla donna romana, non si occupava solo delle attività domestiche. La conferenza svela al pubblico curiosità della vita pubblica e privata di queste donne straordinariamente moderne.

 

Per l'occasione saranno aperti al pubblico anche gli stand espositivi degli editori e delle istituzioni ospiti della manifestazione Romarché: sarà, dunque possibile visitarli e acquistare i libri nel bookshop del museo.

 

Tutti gli eventi organizzati dal personale del museo sono gratuiti.

Il museo sarà aperto dalle 20.00 alle 23.00 (la bigliettazione ridotta inizierà alle 19.30 e l'ultimo ingresso sarà alle 22.15)

Il biglietto d'ingresso sarà di 4 euro, ridotto 2 euro, gratuito per gli aventi diritto e gli abbonati.

Le prossime aperture serali straordinarie saranno il 2, il 9 e il 16 giugno.

 

Documenti da scaricare