Presentazione libro: LUNGO IL TEVERE scorreva lento il tempo dei paesaggi tra XV e I secolo a.C.

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

26 giugno, 2018 - presentazione libro

Martedì 26 giugno, ore 17.30
Roma - Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Sala della Fortuna
la S.V. è cortesemente invitata
alla presentazione del volume

 
locandina presentazione libro lungo il tevere 26 giugno 2018

LUNGO IL TEVERE scorreva lento il tempo dei paesaggi tra XV e I secolo a.C.
di Helga Di Giuseppe
(collana Solo e pensoso i più deserti campi vo mesurando a passi tardi e lenti…1 – Edizioni Scienze e Lettere 2018)

Intervengono
Valentino Nizzo
Paolo Liverani
Massimiliano Valenti

Un saggio di archeologia dei paesaggi per ripercorre quindici secoli di storia della media valle del Tevere dall’età del bronzo all’età augustea. L’occasione è offerta dal riesame del South Etruria survey, definita la Regina di tutte le ricognizioni, condotta tra gli anni Cinquanta e Settanta del secolo scorso da J. Ward-Perkins e la sua équipe. Le aree documentate con particolare acribia e i reperti archeologici raccolti sono stati ristudiati negli ultimi vent’anni nell’ambito del Tiber Valley Project della British School at Rome, vasto progetto composto da molteplici filoni di ricerca di cui questo volume rappresenta una delle tante tappe di riflessione. Per la prima volta i dati di quella ricognizione, riletti e reinterpretati, vengono relazionati con tutte le altre ricognizioni archeologiche condotte nella valle e per la prima volta vengono confrontate le due sponde del Tevere, barriera e ponte tra culture che si incontrano e scontrano in uno sviluppo storico che vede sullo sfondo la nascita e la prima espansione di Roma. L’approccio, ovviamente e tradizionalmente interdisciplinare, fa ampio uso delle fonti letterarie, epigrafiche, archeologiche e soprattutto numeriche, quelle tante come si noterà dalla profusione dei grafici. L’audacia e la sfida è quella di andare oltre la pur importante declinazione della mappatura archeologica per proporre storie di uomini, cose e ambienti a partire dai dati di ricognizione.
 
La partecipazione alla presentazione è gratuita. 
 

Documenti da scaricare