Giornate Europee del Patrimonio: L’Arte di condividere #GEP2018 Sabato 22 e domenica 23 settembre “A spasso nel tempo a Villa Giulia”

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Villa Poniatowski

22 - 23 settembre, 2018 - giornate europee del patrimonio


locandina gep 2018
 
 
Un insolito viaggio per riscoprire il fascino della storia, con visite tematiche, aperture straordinarie, laboratori, attività didattiche e sperimentazioni partecipate, rievocazioni e musica, per condividere arti, saperi e conoscenze del mondo antico.
Tornano sabato 22 e domenica 23 settembre le Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione promossa fin dal 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per favorire e potenziare il dialogo e lo scambio in ambito culturale fra le Nazioni europee e che in tutta Italia, con visite guidate e iniziative speciali, celebrano il patrimonio culturale, nel segno della condivisione. Nel corso delle due giornate si accederà al Museo di Villa Giulia e a Villa Poniatowski con orari e costi di ingresso ordinari, mentre la sera di sabato 22 è prevista un'apertura serale straordinaria al costo simbolico di 1,00 € e gratuito per gli aventi diritto, dalle 20.00 alle 23.00, ultimo ingresso alle 22.15 e chiusura delle sale a partire dalle 22.30. Il biglietto scontato è acquistabile a partire dalle ore 19.30. 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018 postazioni didattiche allestite e animate da gruppi di rievocatori storici aderenti alla Federazione dei Rievocatori storici e al Cers* popoleranno gli spazi aperti di Villa Giulia (giardini ed emiciclo) e consentiranno di approfondire alcuni aspetti della vita quotidiana nel mondo antico e di quella militare, con particolare riguardo alla "Grande Guerra", di cui ricorre il centenario della fine. La giornata di domenica è inoltre un autentico Open day di archeologia sperimentale, rivolto a un pubblico eterogeneo di adulti e bambini, che si propone di rendere note le pratiche dell'archeologia sperimentale, in un'ottica di inclusione e di partecipazione.
 
locandina rievocatori gep 2018


Programma delle iniziative
del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio con un ricco programma di eventi, visite tematiche, laboratori didattici per bambini e aperture di luoghi normalmente chiusi al pubblico distribuiti nelle due giornate e rivolti a diversi pubblici.
* Aderiscono i seguenti gruppi: Irasenna: Etruschi;  Ass.Cult SPQR: Antichi Romani; L'Imperiale - Dance Academy: Balli dell'800; Associazione per la storia e Associazione Culturale Deutsche Kameraden : I Guerra mondiale.

Sabato 22 settembre (orari e costi di ingresso ordinari)Dalle 10.00 alle 19.00: Nell'emiciclo e nell'adiacente cortile maggiore di Villa Giulia postazioni didattiche realizzate da rievocatori storici permetteranno di ripercorrere gli anni cruciali della "Grande Guerra" (1915-18), nel centenario della fine.

Dalle 10.00 alle 19.00: Nel cortile maggiore di Villa Giulia, in prossimità del Ninfeo, una postazione didattica allestita da rievocatori storici illustrerà il simposio greco.

Ore 11.00
Visita guidata in lingua inglese (a cura di Giulia Bison)
Giulia Bison will provide a guided tour in English of the major works on display in the museum.

Ore 11.00 (Sala della Fortuna-Sezione veiente del museo)
Veio: scene di guerra. VIII sec. a.C. - XX sec. d.C. (a cura di Laura D'Erme)
La conferenza, che sarà seguita da una visita tematica alla sezione veiente del museo, darà voce alle guerre di cui il territorio di Veio è stato teatro nel corso dei secoli: i conflitti con Roma e la conquista della città etrusca nel 396 a.C.; il passaggio delle truppe dell'imperatore del Sacro Romano Impero Carlo V e il sacco di Roma da parte dei Lanzichenecchi nel 1527; molti secoli dopo, durante la prima guerra mondiale, l'utilizzo come operai negli scavi archeologici di Portonaccio e di Piazza d'Armi dei soldati austroungarici, catturati e costretti in campi di prigionia. E infine si racconteranno le tremende vicende del territorio durante la seconda guerra mondiale, ancora così vive nei dolorosi ricordi degli abitanti.

Ore 11.00

Laboratorio didattico per bambini: Giochiamo come gli Etruschi
Laboratorio didattico per bambini dai 5 agli 11 anni sui giochi e i passatempi degli Etruschi e del mondo antico. L'attività è gratuita per i bambini; per gli accompagnatori biglietto di ingresso con costi, riduzioni e gratuità come da regolamento MiBAC.

Ore 15.00-21.30 (ultimo ingresso): Apertura straordinaria di Villa Poniatowski
Visita libera agli spazi monumentali e alle collezioni di Villa Poniatowski e visite guidate gratuite alle ore 17.30 e alle 20.00 (a cura di Marcello Forgia), introdotte da balli d'epoca a cura de L'Imperiale - Dance Academy

Ore 15.30
Un giorno da etrusco. Visite tattili per non vedenti e ipovedenti (a cura di Francesca Licordari, con Vittoria Lecce e Luca Mazzocco)

Ore 16.00
:
Villa Giulia nascosta: Apertura straordinaria della Sala dello Zodiaco con visita guidata (a cura di Maria Paola Guidobaldi). Il punto di incontro è nella Sala della Fortuna, con introduzione generale al programma decorativo della villa rinascimentale.

Ore 17.00
Laboratorio didattico per bambini: Giochiamo come gli Etruschi
Laboratorio didattico per bambini dai 5 agli 11 anni sui giochi e i passatempi degli Etruschi e del mondo antico. L'attività è gratuita per i bambini; per gli accompagnatori biglietto di ingresso con costi, riduzioni e gratuità come da regolamento MiBAC.

Ore 17.30
Alla scoperta di Villa Poniatowski
(a cura di Marcello Forgia). (prenotazione in accoglienza, una volta acquistato il biglietto, per gruppi max 25 persone).
Il visitatore sarà guidato alla scoperta della splendida villa costruita nella seconda metà del XVI secolo e ristrutturata alla fine del Settecento da Giuseppe Valadier su commissione di Stanislao Poniatowski, nipote dell'ultimo re di Polonia. All'interno sono esposte le antichità provenienti dall'Umbria (Terni, Gualdo Tadino e Todi) e dal Lazio antico (in particolare da Satricum e da Palestrina con i sontuosi corredi delle tombe Barberini e Bernardini). La visita sarà introdotta da balli d'epoca a cura de L'Imperiale - Dance Academy.

Dalle 20.00 alle 23.00: Apertura serale straordinaria di Villa Giulia e di Villa Poniatowski al costo simbolico di 1 € (e ingresso gratuito per gli aventi diritto)

Ore 20.00
Alla scoperta di Villa Poniatowski
(a cura di Marcello Forgia). (prenotazione in accoglienza, una volta acquistato il biglietto, per gruppi max 25 persone).
Il visitatore sarà guidato alla scoperta della splendida villa costruita nella seconda metà del XVI secolo e ristrutturata alla fine del Settecento da Giuseppe Valadier su commissione di Stanislao Poniatowski, nipote dell'ultimo re di Polonia. All'interno sono esposte le antichità provenienti dall'Umbria (Terni, Gualdo Tadino e Todi) e dal Lazio antico (in particolare da Satricum e da Palestrina con i sontuosi corredi delle tombe Barberini e Bernardini). La visita sarà introdotta da balli d'epoca a cura de L'Imperiale - Dance Academy.

Ore 20.00
Visita guidata alla mostra "La sirena: soltanto un mito? Nuovi spunti per una storia della medicina fra mito, religione e scienza" (a cura di Francesca Licordari) (Primo piano, Sala Venere)
Una delle ultime occasioni per visitare l'esposizione che chiuderà il prossimo 30 settembre e che è incentrata su un raro e singolare tipo di ex-voto, frutto di scavi ottocenteschi condotti a Veio ed esposto dal 2012 nella sala 39 del Museo di Villa Giulia. Generalmente interpretato come una rappresentazione schematica della parte inferiore del corpo umano, questo particolarissimo votivo anatomico sembra invece evocare suggestivamente un corpo affetto da una rarissima malformazione congenita, la sirenomelia.

Ore 21.00 (emiciclo del Cortile maggiore di Villa Giulia)
Concerto "Villa Giulia inCanto"

Il coro giovanile "With Us", diretto dal M° Camilla Di Lorenzo, eseguirà "a cappella" un programma che spazia dal repertorio colto del Rinascimento e del Romanticismo fino al contemporaneo, attingendo anche al repertorio tradizionale bulgaro e agli Spiritual.

Domenica 23 settembre (orari e costi di ingresso ordinari)

Dalle 10.00 alle 17.00: Nell'emiciclo e nell'adiacente cortile maggiore di Villa Giulia postazioni didattiche realizzate da rievocatori storici permetteranno di ripercorrere gli anni cruciali della "Grande Guerra" (1915-18), nel centenario della fine.
Dalle 10.00 alle 18.00: Open day di Archeologia Sperimentale a cura dell'Associazione Culturale Paleoes-eXperimentalTechArcheoDrome
Nell'emiciclo del cortile maggiore di Villa Giulia aree sperimentali dimostrative e con partecipazione del pubblico, curate da archeologi sperimentalisti consentiranno ai visitatori di osservare materie prime, comprendere tecniche e apprendere saperi tecnologici quali la scheggiatura della pietra, la produzione tessile, la lavorazione dei metalli, la navigazione antica, gli intrecci vegetali. Alle ore 11.00 e alle ore 16.00 le dimostrazioni sperimentali con partecipazione del pubblico si svolgeranno anche nelle sale del museo.

Dalle 10.00 alle 18.00: Nel cortile maggiore di Villa Giulia, in prossimità del Ninfeo, postazioni didattiche allestite da rievocatori storici illustreranno il simposio greco e le caratteristiche dei principali strumenti a corda, a fiato e a percussione utilizzati nel mondo antico. Alle 17.00, nella Sala della Fortuna, al termine della conferenza sugli strumenti musicali dionisiaci (vd. sotto, ore 16.00), verrà eseguito l'epitaffio di Sèikilos, un eccezionale documento musicale dell'antica Grecia, scolpito sulla stele funeraria di un certo Sèikilos, costituito da 12 righe di testo, di cui 6 accompagnate da una notazione musicale che ne rende possibile la riproduzione e l'esecuzione.

Ore 15.30
Un giorno da etrusco Visite tattili per non vedenti e ipovedenti
(a cura di Francesca Licordari, con Luca Mazzocco)

Ore 16.00
Cembali, timpani, siringhe e tibiae impares: gli strumenti musicali dionisiaci negli eccezionali tripodi di legno e avorio della Villa dei papiri di Ercolano
(conferenza nella Sala della Fortuna a cura di Maria Paola Guidobaldi)
Al termine della conferenza, alle ore 17.00, rievocatori storici eseguiranno l'epitaffio di Sèikilos (vd. sopra).

Ore 16.00
Visita guidata in lingua inglese
(a cura di Giulia Bison)
Giulia Bison will provide a guided tour in English of the major works on display in the museum.

Documenti da scaricare