ETRUSCO DI SERA... Apertura serale straordinaria di Villa Giulia e di Villa Poniatowski

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Villa Poniatowski

3 novembre , 2018 - apertura prolungata visite guidate

ETRUSCO DI SERA...
Sabato 3 novembre 2018
Apertura serale straordinaria di Villa Giulia e di Villa Poniatowski

 locandina apertura serale 3 novembre  2018

Apriamo il mese di novembre, in questo weekend del ponte di Ognissanti, con il consueto appuntamento dell'apertura serale straordinaria del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia fino alle ore 23.00.

Un programma sempre nuovo arricchito da visite guidate, approfondimenti e focus tematici condotti dal nostro personale scientifico, al costo eccezionalmente scontato di 4 euro (ridotto a 2 per i cittadini dell'Unione Europea di età compresa fra i 18 e i 25 anni e gli altri aventi diritto).

I minorenni, e gli altri aventi diritto, oltre ai titolari dello speciale abbonamento al Museo, avranno come sempre accesso gratuito.

 

Il biglietto, acquistabile dalle 19.30 alle 22.15, comprende il seguente programma di iniziative culturali:

Ore 20.15

Alla scoperta del Museo di Villa Giulia (a cura di Maria Paola Guidobaldi)

Il percorso di visita illustrerà ai visitatori lo sviluppo dell'esposizione museale attraverso i suoi principali contesti.

 

Ore 20.30

Alla scoperta di Villa Poniatowski (a cura di Luca Mazzocco) (prenotazione in accoglienza, una volta acquistato il biglietto, per gruppi max 25 persone)

Il visitatore sarà guidato alla scoperta della splendida villa costruita nella seconda metà del XVI secolo e ristrutturata alla fine del Settecento da Giuseppe Valadier su commissione di Stanislao Poniatowski, nipote dell'ultimo re di Polonia. All'interno sono esposte le antichità provenienti dall'Umbria (Terni, Gualdo Tadino e Todi) e dal Lazio antico (in particolare da Satricum e da Palestrina con i sontuosi corredi delle tombe Barberini e Bernardini).

 

Ore 21.30

Connessioni celesti. L'arte della divinazione presso gli Etruschi (a cura di Francesca Licordari)

La visita guidata si propone di condurre i visitatori alla conoscenza dei temi della divinazione nella cultura etrusca. La divinazione occupava un ruolo fondamentale e si praticava attraverso l'aruspicina, ossia l'interpretazione della volontà divina mediante lo studio delle viscere degli animali, e l'interpretazione dei fulmini.

 

 

Documenti da scaricare